“Ogni scriba divenuto discepolo del regno dei  cieli è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche” ( Mt 13,52)

“BEATI  COLORO  CHE  SE  NE  PRENDERANNO  CURA”
(Sant’Angela)

 La bibliografia su sant’Angela Merici e sulla sua Compagnia
conta innumerevoli opere,alcune delle quali, in base alle ricerche più aggiornate, risultano costituite da tratti più o meno agiografici nei quali è difficile individuare i limiti tra veridicità storica e leggenda. Per ovviare a tale “pericolo”si indicano i testi di più recente pubblicazione.