Mons. Zito è tornato alla casa del Padre

Oggi, 8 ottobre, il vice assistente del Consiglio della Federazione, Mons Gaetano Zito, è tornato alla casa del Padre. Lo accompagniamo con la nostra preghiera e il nostro grazie per quanto ha fatto per noi.


“Il Signore ha dato, il Signore ha tolto ; come piacque al Signore così è avvenuto…”.

Ricordatelo pure come volete… come un “grande uomo di cultura”, un” insigne studioso”, un intellettuale di solidissima cultura, un “eccellente storico” e forse a lui neanche dispiacerà, perché era tutto questo e anche di più. Ma per me è stato sempre e solo un vero padre, un angelo che nostro Signore, nella sua infinita misericordia, ha messo nel cammino della mia vita. No… sono certa che davanti al Signore non valgono tutti i bei titoli che noi uomini ci gloriamo tanto di possedere! Perché alla fine tutto passa… Vero? Resta l’amore! L’amore e la passione con cui si vive. La grande e vasta cultura che gli si attribuisce, in lui non restava qualcosa di meramente intellettuale o qualcosa di astratto, ma con mirabile intelligenza riusciva ad attuarla nei gesti quotidiani. Il grande sapere che possedeva serviva solo per dimostrare la concretezza delle realtà Celesti. Il tutto decorato con un grande senso dell’umorismo e grande carità. Per me sarà sempre un grande uomo di Dio. Un sacerdote santo. Un semplice padre. Un angelo discreto…

Una consorella catanese